Come scegliere il materasso giusto?

Come scegliere il materasso giusto, capace di assicurare il corretto sostegno al corpo e regalare sonni sereni e rigeneranti?

Questo dilemma affligge tutti coloro che si apprestano ad acquistare un nuovo letto o che hanno necessità di sostituire il vecchio materasso. È infatti risaputo che quest’ultimo rappresenta un fattore che, unitamente all’alimentazione ed allo stato d’animo, può influenzare in positivo o in negativo il riposo notturno.

Il settore del materasso nel corso del tempo è cresciuto ed è andato a coprire una molteplicità di esigenze riscontrate tra le persone. Materiali e strutture diverse vengono impiegate allo scopo di dar vita alle soluzioni più idonee e pronte a rispondere alle necessità di ogni cliente.

Non esiste per principio un materasso che possa definirsi giusto o sbagliato, in quanto un modello può risultare idoneo per una persona e scomodissimo per un’altra. Fattore predominante nella scelta del materasso coinvolge pertanto la comodità ed il gusto personale del singolo utente.

Quindi, come scegliere il materasso giusto o che comunque sia in grado di garantirci sonni sereni e realmente rigeneranti? Per rispondere a questo quesito l’ideale è riflettere su alcuni punti che devono essere tenuti in considerazione in fase decisionale:

  • Qual è il tuo peso?
  • Soffri il caldo oppure tendi a sudare molto?
  • Ti muovi durante la notte oppure mantieni sempre la medesima posizione?
  • Hai particolari problemi alla schiena o soffri di cervicale?

Il peso: un fattore importante per la scelta del materasso

Per scegliere un buon materasso è bene tenere presente che coloro che sono robusti o sovrappeso, dovrebbero favorire soluzioni più rigide, in grado di donare un sostegno maggiore al corpo ed in primis alla schiena, senza infossarsi. Questo perché il corpo assumerebbe una postura poco naturale e soprattutto la colonna vertebrale potrebbe sviluppare problemi, aumentando il rischio di dolori alla schiena e di cervicale.

Per queste ragioni i materassi a molle indipendenti o tradizionali possono essere la soluzione più indicata, in grado di dare un maggior sostegno. Nei materassi che contengono molle tradizionali è presente un unico filo in acciaio che le lega tutte tra loro risultando pertanto molto rigido. Le proposte dotate di molle indipendenti sono invece composte da molle insacchettate singolarmente, libere di muoversi in autonomia e capaci quindi di assecondare il movimento del corpo, garantendo una media rigidità.

Soluzioni in memory foam e lattice risultano più morbidi e capaci di adattarsi maggiormente al corpo di una persona, motivo per cui sono meno consigliati per coloro che sono sovrappeso o particolarmente robusti.

L’importanza della traspirazione nei materassi

I materassi a molle assicurano indubbiamente un passaggio d’aria superiore rispetto a quelli che ne sono privi.

Al contempo anche i nuovi materassi in memory foam ed in lattice sono dotati di fasce traspiranti ed alcuni di essi hanno un lato progettato appositamente per l’impiego nel periodo estivo ed uno per quello invernale.

Quale materasso scegliere in caso di mal di schiena e cervicale?

Un problema da non sottovalutare è invece rappresentato da mal di schiena e cervicale. Molto spesso queste problematiche sono legate all’assunzione di posture scorrette in fase di riposo, abitudini che andrebbero modificate a monte, ma che purtroppo non sempre si riescono a rettificare.

Infine, un altro fattore importante e da non sottovalutare se si soffre di problemi cervicali e di tensioni muscolari all’altezza di collo e spalle, è la scelta del cuscino idoneo. Esistono in commercio appositi prodotti che possono aiutare e donare un sostegno capace di ridurre notevolmente i malesseri al risveglio.

Abitudine e soggettività nella scelta del materasso

Nonostante quanto citato sopra, un ultimo fattore di imprescindibile importanza è rappresentato dalle abitudini e dalla soggettività di chi andrà ad utilizzare il materasso.

Se una persona ama soluzioni rigide pur non soffrendo di problemi di schiena e di peso, o, viceversa, se preferisce un materasso più morbido, è corretto che tenga in considerazione anche questo aspetto. Scegliendo infatti un prodotto poco in linea con l’abitudinarietà di una persona, si andrebbe a sconvolgere la routine, andando ad inficiare in maniera negativa sul sonno della stessa.

Come scegliere il materasso giusto? A questo punto, dopo aver elencato tutti questi punti fondamentali, potrete fare una prima valutazione e restringere il campo. Recarvi poi in un punto vendita specializzato e testarlo rappresenterà lo step finale che vi consentirà di portarvi all’acquisto della soluzione perfetta.

Come scegliere il materasso per il mal di schiena?

Prima di rispondere a questa domanda è bene specificare che il problema non è tanto quello di scegliere un materasso idoneo a coloro che soffrono di mal di schiena, ma comprendere che questo problema potrebbe essere causato proprio dall’impiego di un materasso non idoneo alle caratteristiche del nostro corpo.

Quando invece il problema non dipende dal letto utilizzato, come scegliere il materasso per il mal di schiena e tornare a star bene? Un fattore da tener presente è che materassi eccessivamente morbidi possono provocare l’infossamento del corpo e quindi la conseguente assunzione di una postura scorretta. La soluzione più indicata è quindi rappresentata da materassi di media durezza, non eccessivamente duri, ma nemmeno troppo soffici.

Le tipologie più indicate per la risoluzione del problema, potrebbero inoltre includere quelle ergonomiche, come i materassi in memory foam, dove il corpo da un lato riceve sostegno, ma al contempo si adatta al corpo di chi lo utilizza.

Scegliendo un materasso realmente adatto per il nostro corpo infatti sarà più semplice trovare soluzione a mal di schiena, lombalgie e dolori cervicali.

Contattaci

Contattaci

captcha

Articoli più recenti

Articoli più letti