Materasso troppo morbido: cosa fare?

Quando il materasso diventa troppo morbido può diventare un problema per la nostra schiena e la nostra postura, nonché per la qualità del riposo notturno?

Sebbene ci siano persone che apprezzano riposare su un materasso morbido ed avvolgente, questa peculiarità non necessariamente è però anche sinonimo di praticità per adeguatezza per la nostra colonna vertebrale.

Tutto sta nel definire il concetto di morbidezza, se quest’ultima non è eccessiva ed in grado di accogliere bene il corpo andrà bene. Se al contrario il materasso assume una morbidezza eccessiva andando ad inglobare il corpo di chi vi riposa sopra, portandolo ad assumere posizioni scorrette soprattutto per la colonna vertebrale, prendere in considerazione la possibilità di sostituirlo potrebbe essere la cosa più giusta da fare.

Ma quando un materasso può essere definito troppo morbido?

  • Nel momento in cui stando sdraiati sullo stesso si ha la sensazione di affondarci
  • Quando sdraiandosi si ha difficoltà a spostarsi e rotolare da una parte all’altra dello stesso
  • Se stendendosi sul fianco si ha la sensazione di totale sprofondamento.

In presenza di queste condizioni pertanto il materasso potrà definirsi eccessivamente morbido, intendendo questa condizione come negativa per la nostra postura.

Quali problemi può causare il riposo su un materasso eccessivamente morbido?

La rigidità o meno di un materasso influisce non soltanto sulla qualità del sonno, ma anche sull’insorgenza o meno di problemi fisici.

Un materasso eccessivamente morbido infatti, porterà all’assunzione di posture poco naturali, andando a ridurre o eliminare totalmente il sostegno al corpo ed alla colonna vertebrale e portando al conseguente infossamento dello stesso. Assumere questa posizione per periodi prolungati nel tempo causerà l’insorgenza di problematiche alla schiena e al collo, andando a creare tensioni muscolari che andranno a sommarsi a quelle accumulate nel corso della giornata.

Oltre a svegliarsi quindi con maggiori acciacchi e dolori, che potrebbero sfociare in patologie fastidiose, quali cefalee, nausee, irrigidimenti e tensioni muscoloscheletriche, si potrebbe iniziare a soffrire di disturbi del sonno, quali per esempio l’insonnia.

Queste problematiche facilmente si potrebbero ripercuotere sulla vita di tutti i giorni e renderci, col tempo, più suscettibili, nonché meno riposati e con problemi fisici. Per questa ragione è bene agire prontamente e, nel momento in cui il materasso diventa troppo morbido, sostituirlo con uno nuovo e capace di assicurare il giusto sostegno a tutto il corpo.

Contattaci

Contattaci

captcha

Articoli più recenti

Articoli più letti